Fra oggetto estetico e oggetto etnografico

Screen ShotLeonardo Terzo, Applied Art, 2013

Any human product (ethnographic object) has an intrinsic aesthetic form and value, though it underlies and supports its primary everyday practical function. What today is “design” has always existed as handicraft. Conversely, even art works perform their aesthetic function as ethnographic objects, to supply their pure aesthetic effect to everybody’s everyday life. Pure art has the practical function to draw attention to the necessary formal appearance which contributes to the understanding of the world. Continua a leggere

Sulla Street Art

 London 1

 Vhils, Hewett Street, London

L’arte di strada ritorna figurativa, e accetta lo spirito o, meglio,  sembra accettare la melanconica spiritosaggine di chi (come Koons – vedi: http://www.artnet.com/auctions/search/?q=keyword-koons_2014-category-all-artworks-active-auctions-only&utm_campaign=advertising&utm_source=040814adroll&utm_medium=link/-, Cattelan, Beecroft e altri) pensa che, in mancanza di meglio, una battuta o uno scherzetto sia un contenuto accettabile. Questo apre una gamma di possibilità tra la noiosa ovvietà dei suddetti e qualcosa che, sebbene figurativa, riesce talvolta ad essere satirica, per esempio nel caso di Banksy, il quale fra tutti è il più inventivo ed efficace. Continua a leggere

Iconologia dell’arte contemporanea

Supporters of the ruling Bangladesh Awami League beat a lawyer in DhakaEmporio Porpora, Docuperformance Street, 2014

L’arte contemporanea è qualsiasi cosa un gruppo qualsiasi di persone vuole considerare tale. Non è quindi il risultato di un’elaborazione specifica, ma il risultato di un’indicazione da parte di una comunità interpretativa, grande o piccola, che decide di fruire di un oggetto o di un comportamento come fatto estetico. Vedi i testi di Arthur Danto in proposito. Continua a leggere