Pinocchio come Webserie, ottava puntata.

3 maggio 13 040Leonardo Terzo, Lungo la strada un orribile serpente, 2014

Liberato dalla prigione Pinocchio vuole tornare a casa, ma il suo ritorno è ostacolato dalla presenza sulla strada di un enorme serpente, che finge di addormentarsi o di essere morto e, quando Pinocchio si avvicina, scatta invece come una molla per afferrarlo. Pinocchio casca a testa in giù nella palude di fango e rimane così ritto sotto sopra. La situazione fa ridere a crepapelle il serpente, che muore per un colpo apoplettico, e così Pinocchio può proseguire. Continua a leggere

Pinocchio come Webserie, settima puntata

IMG_2237Leonardo Terzo, Il mondo capovolto, 2015

I capricci di Pinocchio sono raccontati e descritti in forma di dialogo dispettoso con la fata. Da un lato sono una mimesi appena accentuata dei capricci dei bambini, con un intento di spettacolarizzazione della realtà che invita i lettori e gli ascoltatori a seguirne le fasi stimolando le attese del come va a finire. Continua a leggere

Momenti di esticizzazione della vita.

Minimalismi e decentramenti, fine corridoio con porta 28 dic12Leonardo Terzo, Minimalismi e decentramenti: fine corridoio con porta, 28 dicembre 2012

Il postmodernismo comporta un processo di de-monopolizzazione delle gerarchie simboliche e l’apertura a mercati più ampi per i beni culturali, una rivoluzione dei canoni, ma un persistere dello status dei detentori del capitale culturale. Tale ampliamento del mercato offre infatti agli intellettuali e interpreti nuove opportunità di svolgere un proficuo ruolo di articolazione e orientamento delle nuove esperienze. Continua a leggere

Pinocchio come Webserie: sesta puntata.

mi-vpv 0,87Leonardo Terzo, La Fata Turchina, 2013

Prima di essere preso e impiccato dagli assassini, Pinocchio intravede oltre gli alberi una casa candida come la neve. La raggiunge, bussa alla porta, ma nessuno apre. Poi una bambina dai capelli turchini, bianca come la cera, nella posizione in cui di solito sono disposti i corpi delle persona morte, con le braccia incrociate sul petto, si affaccia e, senza muovere la bocca, con una vocina, dice che non può aprirgli perché lei è morta. Così Pinocchio viene raggiunto, preso e impiccato. Continua a leggere

Pinocchio come Webserie: quinta puntata.

gat e volLeonardo Terzo, Il gatto e la volpe, 2015

L’avventura che segue, famosissima, col Gatto e la Volpe, è una delle più interessanti dal punto di vista pedagogico. Non perché insegni una lezione eticamente elevata, anzi al contrario è di una semplicità evidente e assoluta in termini di valori: qui i cattivi sono molto cattivi e basta. Ma soprattutto fanno i furbi. L’interesse del modo in cui l’episodio è concepito sta nel fatto che nulla viene spiegato esplicitamente, e il bambino che ascolta questa parte della storia deve intuire il non detto sulla natura dei personaggi, che sono appunto furbi, prima ambigui e poi anche mascherati. Continua a leggere