Che cos’è la letteratura 4. La letteratura come istituzione.

Emporio Porpora, Che cosa dice l’architettura, 2012

 

4. La letteratura come istituzione

La pratica della letteratura come comportamento umano ha poi un aspetto istituzionale di importanza basilare. Il riconoscimento stesso della letteratura come categoria della cultura umana, e i comportamenti pratici che permettono la produzione letteraria, comportano un’organizzazione sociale istitutiva. Occorre perciò fare una breve discussione di questo aspetto. Leggi tutto “Che cos’è la letteratura 4. La letteratura come istituzione.”

Navigare in rete e la filosofia del viaggio

Leonardo Terzo, China Dream, 2002

1. Viaggio e narrazione
La filosofia del viaggio si articola sul significato di tre nodi spazio-temporali: la partenza, il transito, l’arrivo che, animati da motivazioni, intenzioni e fini, si collocano in un quadro di configurazioni cosmologiche distribuite tra due emisferi: quello edenico del romance e quello infero dell’ironia e della satira. Leggi tutto “Navigare in rete e la filosofia del viaggio”

Che cos’è la letteratura 3. Letterarietà, funzionalità e iperfunzionalità.

Leonardo Terzo, Still Life, 2012

La poetica ha dunque uno scopo creativo intrinseco e autosufficiente, e ciò che vuole ottenere è un effetto che potremmo definire erotico e insieme edificante (anche in versione aggressiva, ovvero di euforica derisione satirica), in quanto il piacere prodotto dalla dimensione sensibile (la musica delle parole) coincide col piacere di capire il contenuto di pensiero. Quindi è altrettanto necessario sottolineare che non c’è musica di parole se non c’è contenuto di pensiero. Leggi tutto “Che cos’è la letteratura 3. Letterarietà, funzionalità e iperfunzionalità.”

La poesia è…

Leonardo Terzo, Dialogo col coro, 2012

 

La poesia è…

È un colpo d’ala
Ah! Ah! Ah! (ridendo)

La poesia è dire senza nominare
Oh! Oh! Oh! (supponente)

La poesia è un viaggio in terza classe (Pasternak)
Mmm! Mmm!  (dubbioso)

È allusione e non dichiarazione
Eh! Eh! Eh! (scioccume)

È bomba atomica che scoppia in punta di piedi.
Ih! Ih! Ih! (Ma va là)

La poesia è la primavera del linguaggio
Uh! Uh! Uh! (cominciamo a stancarci)

 . È la magica parola per i nostri minuscoli drammi!
Oh! Oh! Oh!  (Che caro!)

 È una dichiarazione d’amore fatta a ignoti.
Ah! Ah! Ah! (ci mancava questa)

  È vano e noioso blaterare di frustrati gradassi.
Ooooh! (fuochino comunque)

È scossa che trapassa, che salta a piedi pari il cervello e abbraccia il cuore.
Buuuh! Buuuh! (Urla inferocite)

 

While the group has been known for holding several peaceful www.trackingapps.org/highster-mobile protests, anonymous is most known for the damaging attacks it has performed on several well-known websites

Che cos’è la letteratura 2. Poetica e retorica.

Emporio Porpora, Nuvole 2, 2012

2. Poetica e retorica

In via preliminare è anche opportuno il raffronto con la retorica. La retorica si avvicina e si affianca alla poetica, in quanto anch’essa è un uso appropriato dei mezzi della lingua, per esprimere dei significati e ottenere degli effetti specificamente persuasivi. Ma questa vicinanza non è identità. La funzione linguistica dominante della retorica, per quanto possa essere velata e dissimulata, resta la funzione conativa, che mira a promuovere un comportamento dell’interlocutore. Leggi tutto “Che cos’è la letteratura 2. Poetica e retorica.”

La punta del colletto, racconto di Anton Cimelich

Leonardo Terzo, Anton, 2003

Tutto cominciò con la punta sinistra del colletto di una camicia rossa che non voleva stare al suo posto, ma si rialzava, e più volte ero costretto a ripiegarla in giù sulla camicia. Non per niente gli americani hanno inventato i bottoncini. Secondo Malcolm Bradbury, profondo studioso della letteratura americana, il colletto coi bottoncini è uno dei più significativi apporti della cultura d’oltreoceano al progresso della civiltà. Leggi tutto “La punta del colletto, racconto di Anton Cimelich”