Breve traccia del sublime 3: linguaggio e “cosmi”.

After Magritte

Leonardo Terzo, After Magritte, 2015

Ricorre l’idea che nominare equivale a possedere. Che cambiare nome alle parole equivalga a cambiare la realtà. Poiché in realtà ci sono innumerevoli lingue, vorrebbe dire che ci sono innumerevoli realtà ontologiche oltre che antropologiche? Vorrei chiedere per esempio a Michel Foucault: se cambiamo nome alla catena di montaggio, e la chiamiamo UTE, cioè Unità Tecnologica Elementare, diminuiremo di un grammo la fatica di chi ci lavora? E se la parola trasforma il caos in cosmo, poiché ci sono più lingue, quanti “cosmi” ci sono? Di fatto ogni colonialismo prima si impadronisce dei territori, con cannoni e occupazioni, e poi cambia i nomi delle strade e delle piazze.
Il linguaggio fissa temporaneamente un’interpretazione delle cose e i rapporti dei parlanti tra di loro e dei parlanti riguardo alle cose. Questi rapporti sembrano così bloccati dal linguaggio, ma in realtà sono in continuo divenire, e il mutamento del linguaggio è solo una spia a posteriori dei cambiamenti in corso.
La lentezza dei mutamenti può sembrare un blocco della vitalità della vita, ma ultimamente ci si lamenta più dell’instabilità del mondo e dei rapporti tra i suoi abitanti che dell’immobilità della rete globale dei significati. Per esempio va di moda il sospetto che siamo in guerra. L’identità sembra diventare sempre più indescrivibile, e di fatto c’è chi se ne lamenta, e chi la vuole difendere dalle invasioni barbariche.

After Sironi a

Leonardo Terzo, After Sironi, 2015

Come si è detto, la dimensione paurosa del sublime esprime l’ansia che si accompagna al fascino dello slancio che ci trascende. Ma una peculiarità del sublime è che si pone in termini provvisoriamente estetici, perché la formulazione pragmatica, che è alla base della comprensione del mondo, è una configurazione semantica delle pulsioni in via di diventare coscienza. Si capisce allora la nascita delle religioni: sono polizze d’assicurazione contro l’ineffabile che il sublime non riesce a quietare.

To add to the fun, you can also embed a google https://trymobilespy.com/flexispy map pinpointing to a location

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *