Leonardo Terzo, Tre poesie gioiose.

coppie 7Leonardo Terzo, Evviva, 2006

Tramestio di poeti

Non si dan pace
I poeti laggiù,
Ombre dell’Ade.
Trepestano inquieti,
Inverecondi.

Declamano penuria
Inascoltati.
Piccole liti, eppure
Arrovellati

Disperati al lamento,
Accuse al mondo.
Scontento è grande,
Ridicoli si sta
Malcapitati.

Il fermento,
Il tumulto,
Lo scompiglio.
Sognano il tempo
Che non c’è mai stato.

Mai vivi fummo,
Chi lo sa è salvato

***

Rapsodia in “p”

C’è più pace nel parco.

Pochi persi nel pianto
Sulla panchina.

Promesse impari,
E puerili perchè.

Sui pini piove.

***

 

Se dio esistesse.

Se dio esistesse,
Tranquillamente verrebbe a presentarsi,
Dicendomi: “Piacere, sono Dio!”,
Ed io risponderei: “Piacere,
Sono Leonardo!”
O Luisa, o Samantha.
Poiché, si dice, sarebbe onnipotente,
Non avrebbe difficoltà
A rendere la cosa così semplice.
Senza bisogno di tanti
Penosi intermediari,
Sadici, ingenui o scaltri,
Come i pastori, i preti, e poi i rabbini,
Gli sciamani, gli ayatollah, coi lama,
I guru, gli stregoni
Di manitù,
E quant’altri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *